• English
  • Italiano
Condividi contenuti

News

I cattolici e il cinema in Italia tra gli anni ’40 e gli anni ’70

Si è tenuto lo scorso giugno a Milano, presso il Dipartimento di Beni culturali e ambientali dell’Università degli studi di Milano, in via Noto 8, il Convegno internazionale di studi I cattolici e il cinema in Italia tra gli anni ’40 e gli anni ’70, che ha portato a compimento il Progetto di ricerca di interesse nazionale (Prin), facente capo alla stessa Università sotto il coordinamento di Tomaso Subini, su Il ruolo del cinema italiano nei processi di negoziazione dei conflitti socio-religiosi tra il 1945 e gli anni ’60.

La storia locale dell'Azione cattolica

Nell’ambito delle celebrazione dei 150 anni dell’Azione cattolica italiana, è stata ulteriormente arricchita la bibliografia, in costante aggiornamento, sulle pubblicazioni che interessano la dimensione locale dell’associazione. Proponiamo, pertanto, l’ultima versione di questo lavoro, che si potrà sempre rinvenire nell’apposita sezione del sito dedicata ai progetti.

Ispirati dagli archivi

L’Isacem-Istituto per la storia dell’Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia Paolo VI ha aderito a Ispirati dagli archivi, l’iniziativa ideata e sostenuta dall’Associazione nazionale archivistica italiana (Anai), che per una settimana, dal 14 al 19 marzo, ha visto gli enti e le istituzioni che hanno aderito promuovere eventi in tutto il territorio nazionale per ricordare l’importanza degli archivi e della corretta gestione della documentazione.
 

Un volume su Fiorino Tagliaferri

È stato presentato giovedì 3 marzo, alle ore 17.00, a Viterbo, nel Palazzo dei papi, Sala del Centro diocesano di documentazione, il volume di Paola Moschetti su Fiorino Tagliaferri (Edizioni Feeria, Panzano in Chianti 2015). Oltre all’autrice, all’iniziativa sono intervenuti Raffaele Cananzi, presidente del Consiglio scientifico dell’Isacem-Istituto per la storia dell’Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia Paolo VI, e Luciano Osbat, direttore del Cedidio-Centro diocesano di documentazione per la storia e la cultura religiosa.

La scomparsa di Fausto Fonzi

È scomparso l’11 febbraio 2016 Fausto Fonzi, stimato e autorevole studioso di storia moderna e contemporanea. Nato a Milano nel 1927, dopo la laurea conseguita all’Università La Sapienza di Roma, è stato assistente volontario di Storia del Risorgimento dal 1948 al 1965. Dal 1950 è stato archivista di Stato negli archivi di Genova e di Roma, e nell’Archivio Centrale dello Stato, per poi essere comandato, dal 1955 al 1958, presso la Scuola dell’Istituto di Storia moderna e contemporanea, per il quale ha curato il volume Nunziature di Savoia.

Vittorio Bachelet su Rai Storia

È disponibile sul sito web di Rai Storia la puntata di Italiani dedicata a Vittorio Bachelet, a cura di Antonia Pillosio. Nella costruzione del programma con Paolo Mieli, per ripercorrere la vicenda biografica del presidente dell’Azione cattolica italiana, è stata utilizzata la ricca documentazione messa a disposizione dall’Isacem-Istituto per la storia dell’Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia Paolo VI, oltre ai contributi delle Teche Rai. Il documentario si avvale delle interviste a Matteo Truffelli, Rosy Bindi e Giovanni Bachelet.

I cattolici tra immagine sacra e religiosa

Si è tenuto l’11 novembre a Milano il 3° Workshop nell’ambito del Progetto di ricerca di interesse nazionale (Prin), facente capo all’Università degli studi di Milano, su Il ruolo del cinema italiano nei processi di negoziazione dei conflitti socio-religiosi tra il 1945 e gli anni ’60.
L’Isacem-Istituto per la storia dell’Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia Paolo VI sta collaborando attivamente al progetto attraverso la messa a disposizione del rilevante materiale documentario posseduto nel proprio archivio.
 

L’Archivio di Carlo Santucci

Si comunica che l’Isacem-Istituto per la storia dell’Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia Paolo VI ha provveduto al riordino e all’inventariazione del Fondo Carlo Santucci, ora disponibile alla consultazione. Le documentazione, raccolta in quattro faldoni, interessa un arco temporale che si dispiega dal 1869 al 1929, coprendo praticamente per intero la stagione dell’impegno pubblico dell’esponente laziale.

Il nuovo presidente del Consiglio scientifico

Siamo lieti di comunicare che Raffaele Cananzi è stato nominato presidente del Consiglio scientifico dell’Isacem-Istituto per la storia dell’Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia Paolo VI, succedendo ad Alberto Monticone. Nato a Caulonia (Reggio Calabria) nel 1939, Cananzi si è laureato in Giurisprudenza all’Università Cattolica di Milano, per poi diventare avvocato generale dello Stato. È stato presidente nazionale dell’Azione cattolica italiana dal 1986 al 1992. Nel 1996 è stato eletto alla Camera dei deputati, divenendo sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri nel II governo Amato (2000-2001). Ha scritto diversi volumi, tra cui, da ultimo, Riflessioni di un cristiano. Chiesa e mondo a cinquant’anni dal Concilio Vaticano II (Ave, Roma 2013).
Nel ringraziare il prof. Monticone, che ha ricoperto l’incarico con passione e competenza dal 2006 al 2015, auguriamo all’avv. Cananzi un proficuo lavoro.

II Conferenza nazionale Aici - Italia è cultura

L’Associazione delle istituzioni di cultura italiane (Aici), della quale l’Isacem-Istituto per la storia dell’Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia Paolo VI è socio, ha promosso dall’8 al 10 ottobre 2015 a Conversano la II Conferenza nazionale Italia è cultura. Gli istituti culturali per lo sviluppo del paese. L’iniziativa, ideale seguito dell’appuntamento torinese dello scorso anno, ha inteso promuovere le attività degli istituti culturali aderenti nel campo della ricerca, formazione, conservazione e promozione della cultura, proponendole in un pubblico confronto.