• English
  • Italiano
Condividi contenuti

Istituto

Versione stampabile
L’Istituto, fondato nel dicembre 1977 e dedicato
a Paolo VI in occasione dei suoi ottant’anni, ha
il compito di raccogliere, conservare, ordinare
e rendere disponibile per la ricerca storica il materiale documentario relativo all’Azione cattolica italiana, a
enti e personalità a essa legate e al movimento cattolico italiano  e internazionale.
 
Al momento della sua costituzione l’Istituto ha
ricevuto in dotazione tutti i fondi archivistici della Presidenza nazionale, delle presidenze dei rami e dei movimenti dell’Azione cattolica italiana. Inoltre, custodisce l’archivio di deposito delle carte della Presidenza nazionale e dei movimenti ad essa collegati. L’acquisizione di ulteriori fondi archivistici ne ha accresciuto progressivamente il patrimonio documentario.   
 
L’archivio dell'Istituto è stato dichiarato di notevole interesse storico dalla Soprintendenza archivistica per il Lazio nel 1992, con successive integrazioni nel 2004, 2011 e 2017, ed è arrivato a contare negli anni circa 1.200 metri lineari di documentazione.
 
L’Istituto, che ha sede presso l'edificio storico della Domus Mariae a Roma, si è costituito come Fondazione nel 1998. 
 
La Biblioteca e l’Emeroteca sono state istituite contestualmente alla nascita dell’Istituto, sulla base del patrimonio bibliografico prodotto e acquisito dall’Azione cattolica italiana. I principali ambiti di interesse convergono sulla storia contemporanea, storia del movimento cattolico italiano e internazionale, storia della Chiesa, scienze sociali e politiche, scienze religiose. L’Istituto possiede inoltre l’intera raccolta della stampa associativa. Il patrimonio bibliografico si è consolidato e ampliato nel tempo e costituisce un significativo supporto alle ricerche d’archivio. Dopo aver ricevuto in donazione la Biblioteca centrale della Cisl, il patrimonio complessivo consta di oltre 65.000 libri e 1.600 riviste. La Biblioteca è stata dichiarata di eccezionale interesse culturale dalla Soprintendenza archivistica e bibliografica del Lazio nel 2017. 
 
L’Istituto conserva inoltre pellicole, fotografie, manifesti, tessere e distintivi dell’associazione.  
 
L’attività culturale e scientifica si articola attraverso l’organizzazione di seminari e convegni, a livello locale e nazionale, e la pubblicazione di studi e ricerche all'interno di specifiche collane.
 
L’Istituto fa parte dell’Associazione delle istituzioni di cultura italiane (Aici) e dell'Albo degli Istituti culturali della Regione Lazio. Per questa ragione esso si trova nell’APP LazioCult, uno strumento di valorizzazione delle 43 realtà culturali regionali, che propone un racconto per immagini del loro patrimonio attraverso brevi video. LazioCult è un’applicazione per promuovere la conoscenza della straordinaria ricchezza conservata negli istituti culturali della Regione Lazio.