• English
  • Italiano
Condividi contenuti

I cattolici e il cinema

Printer-friendly version
Un manifesto del Centro cattolico cinematografico
1 January 2014 - 31 December 2016
L’Isacem-Istituto per la storia dell’Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia Paolo VI ha collaborato attivamente al Progetto di ricerca di interesse nazionale (Prin), facente capo all’Università degli studi di Milano, sotto il coordinamento di Tomaso Subini, su Il ruolo del cinema italiano nei processi di negoziazione dei conflitti socio-religiosi tra il 1945 e gli anni ’60. La collaborazione si è esplicata nella messa a disposizione del rilevante materiale documentario posseduto nel proprio archivio, in particolare nelle serie Segretariato centrale moralità ed Ente dello spettacolo del Fondo Presidenza generale dell’Azione cattolica italiana (http://www.isacem.it/it/fondi-archivistici/azione-cattolica-italiana-presidenza-generale-1922-1969-aci-pg). Per questa seconda serie, si è anche effettuato il riordino della documentazione con la redazione di un inventario analitico.
Il Prin si è sviluppato attraverso tre Workshop. Nel primo, tenutosi a Milano il 28 maggio 2014, sono stati presentati gli indirizzi di ricerca. Il secondo, che si è celebrato sempre a Milano il 22 gennaio 2015, è stato incentrato su La censura dell’osceno in Italia tra gli anni ’40 e gli ani ’70. Il terzo dell’11 novembre 2015 ha riflettuto sul tema I cattolici tra immagine sacra e religiosa. Casi di studio sul cinema e la televisione in Italia tra gli anni ’40 e ’gli anni ’70.
Il percorso di ricerca è confluito nel convegno internazionale, che si è tenuto l’8-9-10 giugno 2016, presso il Dipartimento di Beni culturali e ambientali dell’Università degli studi di Milano, in via Noto 8, su I cattolici e il cinema in Italia tra gli anni ’40 e gli anni ’70. Nell’ambito dell’iniziativa, Simona Ferrantin e Paolo Trionfini hanno presentato per l’Isacem una relazione su Luigi Gedda, i Comitati civici e il cinema di propaganda (1948-1958).
Nel suo sviluppo, il progetto ha portato alla creazione di un portale che ospita un database contenente la documentazione resa disponibile dalle istituzioni archivistiche che hanno offerto la propria collaborazione, per renderla fruibile agli studiosi.
Nel 2015 l’Università degli studi di Milano, sempre sotto il coordinamento di Tomaso Subini, ha vinto un altro Prin su Comizi d’amore. Il cinema e la questione sessuale in Italia (19481978). Analogamente alla precedente esperienza, una parte considerevole della ricerca si è svolta presso l’Istituto, che così ha collaborato attivamente nel reperimento della documentazione, progressivamente raccolta nel nuovo portale dedicato.