• English
  • Italiano
Condividi contenuti

Formare coscienze mature

Printer-friendly version
Formare coscienze mature
L’impegno educativo dell’Azione cattolica in centocinquant’anni di storia
Pierpaolo Triani, Paolo Trionfini (a cura di)
Roma
Ave
2020

È uscito presso l’Ave, nella collana «Ricerche e documenti», Formare coscienze mature. L’impegno educativo dell’Azione cattolica in centocinquant’anni di storia, a cura di Pierpaolo Triani e Paolo Trionfini. Il volume, dopo una penetrante presentazione di Matteo Truffelli, una corposa prefazione di mons. Claudio Giuliodori sui rapporti tra Azione cattolica e Università Cattolica con particolare attenzione alla figura di Armida Barelli e una breve introduzione dei curatori, è articolato in tre parti. Nella prima, i saggi di Luciano Caimi (dalle origini alla II Guerra mondiale), Angelo Gaudio (dal dopoguerra al Vaticano II) e Pierpaolo Triani (dal Concilio a oggi) ripercorrono con tagli e approcci differenti la storia dell’associazione nella tensione educativa profusa lungo i centocinquant’anni della sua parabola. Nella seconda, i contributi di Fulvio De Giorgi e Andrea Dessardo sono focalizzati a rileggere trasversalmente, nella sua lunga storia, la formazione delle coscienze e all’impegno civico. Nella terza parte, infine, gli approfondimenti di Paolo Alfieri e Ilaria Mattioni sono dedicati alla messa a fuoco rispettivamente dei testi formativi dell’Ave e dei periodici per ragazzi. La raccolta di apporti non esaurisce certamente la storia dell’educazione della (e nella) Azione cattolica, ma indubbiamente concorre a colmare un vuoto che si è reso sempre più ingombrante. È per lo meno singolare che alla realtà ecclesiale più antica e diffusa in Italia, infatti, si sia prestata, sotto questo profilo, un’attenzione episodica. Anche se non mancavano specifici approfondimenti, alcuni dei quali proposti da autori coinvolti in questo insieme di ricerche, si avvertiva l’assenza di uno sguardo complessivo che abbracciasse l’intera parabola dell’Azione cattolica italiana nel suo impegno educativo. Ora finalmente questa lacuna è stata colmata.