• English
  • Italiano
Condividi contenuti

Movimento ecclesiale di impegno culturale, 1980-2007 (Meic)

Printer-friendly version
Movimento ecclesiale di impegno culturale, 1980-2007 (Meic)
 
Consistenza
buste 280 circa (ml 25 circa)
 
Soggetto produttore
Movimento ecclesiale di impegno culturale
 
Storia istituzionale
Il Movimento ecclesiale di impegno culturale nasce nel 1980, continuando la tradizione del Movimento laureati di Azione cattolica, di cui raccoglie l’eredità per allargarla al mondo della cultura nel suo complesso. Esso si caratterizza, infatti, per il «rigoroso impegno culturale di ricerca e di discernimento critico per collaborare a una mediazione coerente tra fede e storia». Dai Laureati cattolici, il Meic riprende senza soluzione di continuità la testata «Coscienza». Aderisce, inoltre, così come il Movimento laureati, all’organismo internazionale Pax Romana-Icmica (International catholic movement for intellectual and cultural affairs).
I presidenti, dopo la fondazione, sono stati: Francesco Paolo Casavola (1980-1983), Marco Ivaldo (1983-1990), Giulio Conticelli (1990-1993), Luigi Fusco Girard (1993-1996), Lorenzo Caselli (1996-2002), Renato Balduzzi (2002-2008) e Carlo Cirotto, in carica dal 2008. Come assistenti, dopo il traghettamento di padre Enrico Di Rovasenda (1976-1992), si sono avvicendati don Renzo Gerardi (1992-1994), mons. Pino Scabini (1994-2000), mons. Ignazio Sanna (2000-2007) e, infine, mons. Cataldo Zuccaro.
Con l’assemblea straordinaria celebrata il 21 settembre 2003, è adottato un nuovo Statuto, successivamente approvato dalla Conferenza episcopale italiana, in cui, tra l’altro, si precisa il rapporto con l’Azione cattolica italiana come movimento esterno. Alla fine del 2008, si è completato il «Progetto Camaldoli», attraverso il quale il Meic ha inteso offrire una proposta articolata per il futuro del paese.
 
Storia archivistica
Il fondo è stato conservato presso la sede del Meic a Roma in via della Conciliazione 1. Il materiale è stato depositato nel 2007 in Istituto, privo di un elenco di deposito.
 
Modalità di acquisizione       
Deposito. Nel 2017 è stata stipulata una convenzione con il presidente del Meic Giuseppe Elia.
 
Consultabilità
Il fondo non è consultabile.