• English
  • Italiano
Condividi contenuti

Centenario della fondazione della Confederazione italiana dei lavoratori

L’Isacem-Istituto per la storia dell’Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia Paolo VI, unitamente alla Fondazione Giulio Pastore, alla Fondazione Tarantelli, alla Fondazione Vera Nocentini, alla Fondazione Achille Grandi, all’Archivio per la storia del movimento sociale cattolico in Italia Mario Romani, promuove il Convegno Un secolo di sindacato dei lavoratori. La Confederazione italiana dei lavoratori (Cil), 1918-2018. L’iniziativa, che vede gli interventi di P. Acocella, A. Carera, G. Formigoni, M. Guasco, F. Loreto, P. Trionfini, Roberto P. Violi, si tiene a Roma il 18 ottobre 2018, dalle 9.30 alle 13.30, nella sala Parlamentino del Cnel, in viale Davide Lubin 2. L’accesso alla sala è consentito fino al raggiungimento della capienza massima. La registrazione è obbligatoria. È necessario comunicare a info@isacem.it il proprio nominativo entro il 12 ottobre, oppure all'indirizzo indicato in coda alla locandina. In allegato il programma.

«Sempre più degna della sua storia bellissima»

In occasione della canonizzazione di Paolo VI, l'Isacem-Istituto per la storia dell'Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia Paolo VI segnala il volume «Sempre più degna della sua storia bellissima». Paolo VI all’Azione cattolica, a cura di Simona Ferrantin e Paolo Trionfini, pubblicato nella collana «Ricerche e documenti» presso l’Editrice Ave. Il libro presenta, in forma completa, il ricco e suggestivo magistero di Paolo VI sull’Azione cattolica nel corso del suo lungo pontificato, segnato da un’attenzione costante e partecipe alla promozione del laicato, in particolare dell’associazione.

Dialoghi

È uscito il terzo numero del 2018 di «Dialoghi», la rivista culturale trimestrale promossa dall’Azione cattolica italiana in collaborazione con l’Isacem-Istituto per la storia dell’Azione cattolico e del movimento cattolico in Italia Paolo VI, l’Istituto Vittorio Bachelet per lo studio dei problemi sociali e politici e l’Istituto di diritto internazionale della pace Giuseppe Toniolo. Questo numero, oltre all’editoriale di Pina De Simone su Il cesto delle parole, contiene il dossier a cura di Giacomo Canobbio e Piergiorgio Grassi su Ecumenismo dopo Lund, che raccoglie i contributi di Angelo Maffeis, Cristiano Bettega, Franco Buzzi, Giacomo Canobbio, Fulvio Ferrario, Matthias Wirz. «Primo piano» propone, invece, gli approfondimenti di Anselmo Palini sulla canonizzazione di Paolo VI e óscar Romero, e di Sandro Calvani sul sovranismo populista in ambito internazionale.

Il terzo numero di «Schermi»: i cattolici tra cinema e media

È uscito il numero 3 di «Schermi. Storie e culture del cinema e dei media in Italia», dedicato a Davanti allo schermo. I cattolici tra cinema e media, cultura e società (1940-1970), a cura di Elena Mosconi. Il fascicolo si apre con un’ampia introduzione della curatrice, la quale, sulla base delle risultanze delle ricerche presentate, sottolinea «la varietà delle posizioni presenti nel mondo cattolico, l’esistenza di schieramenti eterogenei e di atteggiamenti contradditori». La scaletta del numero, infatti, spazia dal saggio di Augusto Sainati su Cattolici doc? Definizioni, etichette, incertezze tra lItalia e lestero al contributo sul cineforum cattolico di Elena Mosconi. Vengono, inoltre presi in considerazione figure come Luigi Gedda nel ruolo di animatore dei Comitati civici (Simona Ferrantin e Paolo Trionfini) e Luigi Veronese, presidente dell’Azione cattolica nel secondo dopoguerra (Gianluca della Maggiore).