• English
  • Italiano

Il terzo numero di «Schermi»: i cattolici tra cinema e media

È uscito il numero 3 di «Schermi. Storie e culture del cinema e dei media in Italia», dedicato a Davanti allo schermo. I cattolici tra cinema e media, cultura e società (1940-1970), a cura di Elena Mosconi. Il fascicolo si apre con un’ampia introduzione della curatrice, la quale, sulla base delle risultanze delle ricerche presentate, sottolinea «la varietà delle posizioni presenti nel mondo cattolico, l’esistenza di schieramenti eterogenei e di atteggiamenti contradditori». La scaletta del numero, infatti, spazia dal saggio di Augusto Sainati su Cattolici doc? Definizioni, etichette, incertezze tra lItalia e lestero al contributo sul cineforum cattolico di Elena Mosconi. Vengono, inoltre presi in considerazione figure come Luigi Gedda nel ruolo di animatore dei Comitati civici (Simona Ferrantin e Paolo Trionfini) e Luigi Veronese, presidente dell’Azione cattolica nel secondo dopoguerra (Gianluca della Maggiore).

La storia locale dell’Azione cattolica

Nell’ambito delle celebrazione dei 150 anni dell’Azione cattolica italiana, è stata ulteriormente arricchita la bibliografia in costante aggiornamento, sulle pubblicazioni che interessano la dimensione locale dell’associazione. Proponiamo, pertanto, l’ultima versione di questo lavoro, che si potrà rinvenire anche in futuro nell’apposita sezione del sito dedicata ai progetti. Il materiale, che non ha pretesa di esaustività, presenta i titoli che più direttamente hanno attinenza con la storia dell’Azione cattolica nel territorio. L’elenco delle pubblicazioni, suddiviso per regioni ecclesiastiche, non comprende gli studi in cui la ricostruzione della vicenda dell’associazione è diluita all’interno di messe a fuoco che interessano la più ampia parabola storica del movimento cattolico o della Chiesa locale.

L’Archivio della Consulta nazionale delle aggregazioni ecclesiali

È finalmente consultabile presso l’Isacem-Istituto per la storia dell’Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia Paolo VI l’Archivio della Consulta nazionale delle aggregazioni ecclesiali (Cnal). L’ingente fondo, che è stato presentato nel corso dell’Assemblea dell’organismo, durante il convegno Il laicato nella Chiesa italiana dal Concilio a papa Francesco, svoltosi a Roma il 9 giugno, consta di 1.099 fascicoli contenuti in 196 buste, per un totale di 17 metri lineari. L’Archivio, costituito nel 1960, conserva la documentazione statutaria e regolamentativa delle varie opere aderenti, oltre a periodici e pubblicazioni da essa promosse, e nel tempo è arrivato a riflettere il complesso di relazioni e di attività promosse dall’organismo.

Dialoghi

È uscito il secondo numero del 2018 di «Dialoghi», la rivista culturale trimestrale promossa dall’Azione cattolica italiana in collaborazione con l’Isacem-Istituto per la storia dell’Azione cattolico e del movimento cattolico in Italia Paolo VI, l’Istituto Vittorio Bachelet per lo studio dei problemi sociali e politici e l’Istituto di diritto internazionale della pace Giuseppe Toniolo. Questo numero, oltre all’editoriale di Pina De Simone su C’era una volta l’utopia. E forse c’è ancora, contiene il dossier a cura di Luciano Caimi e Enzo Romeo su 1968, l’utopia tradita?, che raccoglie i contributi di Paolo Pombeni, Fausto Colombo, Adriano Zamperini, Francesco Bonini, Piero Pisarra, Salvatore Natoli. «Primo piano» propone, invece, gli approfondimenti di Fabio Bortignon e Luigi Ceccarini sulle prospettive del governo del paese, e di Teresa Borrelli sull’esortazione apostolica Gaudete et exultate.

Condividi contenuti