• English
  • Italiano

Mostra sui segni distintivi

Dal 28 aprile al 1° maggio si può visitare presso la Domus Pacis di Roma la mostra «Farsi riconoscere ovunque». 150 anni di segni distintivi dell’Azione cattolica italiana, realizzata dall’Isacem-Istituto per la storia dell’Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia Paolo VI, che ripercorre la storia dell’associazione attraverso i simboli d’identificazione. Sono esposti bandiere, labari, cimeli e una ricca collezione di distintivi da fine Ottocento ad oggi, in un percorso introdotto da pannelli esplicativi che aiutano a cogliere, sotto un altro angolo visuale, la vicenda storica dell’Azione cattolica italiana.

Archives World Map

L’Istituto ha aderito ad Archives World Map che punta al censimento di tutte le istituzioni della conservazione esistenti al mondo. Il progetto intende creare un “indirizzario” aperto degli archivi presenti nel mondo, predisponendo una mappa on line di catalogazione di archivi, musei e biblioteche. L’ambizione del suo creatore, il ricercatore portoghese Ricardo Sodré Andrade, è che possa essere sempre più “popolata” e dettagliata grazie al contributo di chiunque sia interessato.

«Farsi riconoscere ovunque»

È in uscita presso l’Ave «Farsi riconoscere ovunque». 150 anni di segni distintivi dell’Azione cattolica italiana, realizzato dall’Isacem-Istituto per la storia dell’Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia Paolo VI. Il volume, curato da Simona Ferrantin e Paolo Trionfini, con la presentazione di Michele Panajotti, ripercorre la parabola storica dell’associazione attraverso i simboli d’identificazione (distintivi, bandiere, labari), utilizzati da soci e militanti dalle origini fino a oggi.

Dialoghi

È uscito il quarto numero del 2016 di «Dialoghi», la rivista culturale trimestrale promossa dall’Azione cattolica italiana in collaborazione con l’Istituto Vittorio Bachelet e l’Isacem-Istituto Paolo VI. Questo numero, oltre all’editoriale di G.C. De Martin su Prospettive e incognite postreferendarie, contiene il dossier a cura di A. Aguti e L. Alici su Diritto e vita comune, con i contributi di A. Aguti, D. Pagliacci, F.P. Casavola, C. Danani, M. Cascavilla.