• English
  • Italiano
Condividi contenuti

L’Azione cattolica nel mondo

È uscito presso l’Ave, nella collana «Ricerche e documenti», L’Azione cattolica nel mondo. Problemi e linee di sviluppo dalle origini fino al Concilio Vaticano II, a cura di Paolo Trionfini. Il volume presenta per la prima volta un quadro comparato della storia delle associazioni di Azione cattolica nel mondo, di cui è ripercorsa, attraverso la competenza di studiosi di respiro internazionale, la parabola in Svizzera (Luigi Maffezzoli), Germania (Claus Arnold), Austria (Johannes Schwaiger), Francia (Magali Della Sudda), Spagna (Feliciano Montero), Polonia (Mariusz Leszczyński), Italia (Paolo Trionfini), Messico (Massimo De Giuseppe) e Argentina (Ricardo Walter Corleto), inquadrandone gli sviluppi sullo sfondo di due efficaci scenari di contesto generale (Philippe Chenaux e Giorgio Vecchio).

«Dialoghi», il numero 1 del 2019

È uscito il primo numero del 2019 di «Dialoghi», la rivista culturale trimestrale promossa dall’Azione cattolica italiana in collaborazione con l’Isacem-Istituto per la storia dell’Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia Paolo VI e l’Istituto Vittorio Bachelet. Il fascicolo, oltre all’editoriale di P. De Simone, Ricordo dunque sono, contiene il dossier sulla crisi della politica Il futuro: tra promesse e illusioni, curato da Andrea Dessardo e Paolo Trionfini, con i contributi di Giovanni Grandi (Il «sovranismo psichico» dell’Italia incattivita), Pierpaolo Triani (Il “senso del noi”. Le promesse tra le generazioni), Giorgio Campanini (La nostalgia dell’“uomo forte”), Giuliano Amato (Realtà europea e limiti dell’antieuropeismo), Luigino Bruni e Alessandra Smerilli (Tra crescita e decrescita, ricchezza e povertà), Luciano Caimi (La promessa o l’illusione, di una scuola democratica).

L’Archivio della Fédération internationale de la jeunesse catholique

È finalmente consultabile presso l’Isacem-Istituto per la storia dell’Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia Paolo VI l’Archivio della Fédération internationale de la jeunesse catholique (Fijc).
Il fondo, che consta di 388 fascicoli contenuti in 49 buste, per un totale di circa 4 metri lineari, è stato ordinato e descritto grazie a un finanziamento della Regione Lazio dedicato alle iniziative culturali degli Istituti culturali regionali iscritti all’Albo (Piano annuale 2018).
L’Archivio, che raccoglie la documentazione dell’intera esperienza della Fijc dalla nascita nel 1948 fino alla sua conclusione nel 1968, documenta l’attività di un organismo unico nel suo genere, per il coordinamento delle organizzazioni giovanili cattoliche di tutto il mondo. La documentazione è stata organizzata in 8 serie, tutte accessibili per la consultazione attraverso un inventario analitico.

L'associazione magistrale "Nicolò Tommaseo"

È uscito per la collana «Ricerche e documenti» dell’Isacem, presso l’Ave, il volume L’associazione magistrale “Nicolò Tommaseo”. Storia di maestri cattolici, 1906-1930 di Andrea Dessardo, ricercatore di Storia della pedagogia presso l’Università Europea di Roma. Nata nel 1906 dalla secessione dall’Unione magistrale nazionale, l’Associazione magistrale italiana “Nicolò Tommaseo”, di cui l’Isacem conserva  il fondo archivistico, raccolse e guidò per ventiquattro anni i maestri elementari cattolici, giungendo a toccare i venticinquemila soci. La sua storia costituisce un tassello importante nel più vasto campo degli studi sul movimento cattolico, sulla sua partecipazione al dibattito socio-politico del primo Novecento, sui suoi rapporti con lo Stato e le gerarchie ecclesiastiche, con l’Azione cattolica, il Partito popolare e con il fascismo, delineando un percorso tutt’altro che univoco, e anzi problematico e contraddittorio, segnato da crisi periodiche, rivelatrici della difficoltà di dare ai cattolici italiani una rappresentanza politica unitaria.