• English
  • Italiano

Dialoghi

È uscito il terzo numero del 2017 di «Dialoghi», la rivista culturale trimestrale promossa dall’Azione cattolica italiana in collaborazione con l’Istituto Vittorio Bachelet e l’Isacem-Istituto Paolo VI. Questo numero, oltre all’editoriale di P. De Simone su Non perdere mai la voglia di camminare, contiene il dossier a cura di L. Alici e P. Aroldi su Orizzonti del desiderio, domande di felicità, con i contributi di Fabio Introini, Piermarco Aroldi, Susy Zanardo, Francesco Stoppa, Enzo Appella, Martha C. Nussbaum. In primo piano propone, invece, gli approfondimenti di G. Bassetti, attraverso l’intervista a cura di F. Zavattaro, su Collegialità, dialogo e tanta Evangelii gaudium, e di G.C. De Martin su L’Europa in bilico (tra rilancio e involuzione).

La storia locale dell'Azione cattolica

Nell’ambito delle celebrazione dei 150 anni dell’Azione cattolica italiana, è stata ulteriormente arricchita la bibliografia, in costante aggiornamento, sulle pubblicazioni che interessano la dimensione locale dell’associazione. Proponiamo, pertanto, l’ultima versione di questo lavoro, che si potrà sempre rinvenire nell’apposita sezione del sito dedicata ai progetti.

«Farsi riconoscere ovunque»

È uscito presso l’Ave «Farsi riconoscere ovunque». 150 anni di segni distintivi dell’Azione cattolica italiana, realizzato dall’Isacem-Istituto per la storia dell’Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia Paolo VI. Il volume, curato da Simona Ferrantin e Paolo Trionfini, con la presentazione di Michele Panajotti, ripercorre la parabola storica dell’associazione attraverso i simboli d’identificazione (distintivi, bandiere, labari), utilizzati da soci e militanti dalle origini fino a oggi.

Un progetto di ricerca sul cinema

L’Isacem-Istituto per la storia dell’Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia Paolo VI sta collaborando al Progetto di ricerca di interesse nazionale (Prin), facente capo all’Università degli studi di Milano, su Comizi d’amore. Il cinema e la questione sessuale in Italia (1948-1978), attraverso la messa a disposizione del rilevante materiale documentario posseduto nel proprio archivio e nella propria emeroteca.