• English
  • Italiano

Condividi contenuti Segui il canale Youtube Seguici su Facebook

Bruno Paparella. Un cristiano senza aggettivi

Si svolgerà a Ferrara l’8 ottobre a partire dalle 16.00, presso Casa Cini – promosso dall’Arcidiocesi di Ferrara, l’Azione cattolica di Ferrara e l’Isacem-Istituto per la storia dell’Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia Paolo VI – il convegno Un cristiano senza aggettivi, dedicato a Bruno Paparella, in occasione del centenario della nascita. Oltre alle testimonianze di Maria Bellucci, Mario Cova, Gianfranco Maggi e Corrado Truffelli, ci saranno le relazioni di Giorgio Vecchio (Università di Parma), Per una biografia di Bruno Paparella, e Paolo Trionfini (Università di Parma e direttore Isacem), Il ruolo di Bruno Paparella nell’Azione cattolica italiana. Introduce e modera Riccardo Modestino, mentre le conclusioni sono affidate a mons. Giancarlo Perego, arcivescovo di Ferrara. In allegato, il programma dell’iniziativa.

Archives: Bridging the Gap

Si è tenuta a Roma dal 19 al 23 settembre la IX Conferenza del Consiglio Internazionale degli Archivi (ICA), Archives: Bridging the Gap, che ha visto un'ampia partecipazione di archivisti provenienti da tutto il mondo.
Il comitato scientifico aveva valutato le proposte provenienti da 62 paesi, costruendo un programma articolato in 4 sessioni parallele in cui hanno trovato spazio 73 relazioni, 6 seminari, 17 interventi brevi e 54 poster.
L’Isacem ha partecipato con la presentazione del poster Armida Barelli: una rete di opere e di archivi. Il programma, qui allegato, rimane consultabile anche sul sito ufficiale della conferenza.
 

Il carteggio di Armida Barelli

È consultabile presso l’Isacem l’inventario della serie Carteggio del Fondo archivistico di Armida Barelli, che copre l’arco cronologico 1914-1952 e consta di 231 unità archivistiche, raccolte in 24 faldoni. La serie, inizialmente confluita nel fondo archivistico di Alfredo Maria Cavagna, è stata individuata come autonoma (pur mantenendo il legame con il fondo dell'assistente) nel momento in cui si è avuto certezza che si trattasse di due nuclei distinti, anche se prodotti nell’ambito delle attività dello stesso ente, la Gioventù femminile di Azione cattolica. È articolata in 9 sottoserie e testimonia la fitta rete di relazioni della «sorella maggiore», con la nascita e lo sviluppo del ramo giovanile femminile dell’Associazione.

«Dialoghi», l'ultimo numero

È uscito il secondo numero del 2022 di «Dialoghi», la rivista culturale trimestrale promossa dall’Azione cattolica italiana in collaborazione con l’Isacem-Istituto per la storia dell’Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia Paolo VI, l’Istituto Vittorio Bachelet e l’Istituto Giuseppe Toniolo, che non poteva non occuparsi della guerra ancora in corso. Il fascicolo, oltre all’editoriale, infatti, di P. De Simone, L’assurda guerra sul conflitto ucraino, contiene il dossier Comunità autorità ministeri, curato da Giacomo Canobbio, con i contributi di Luca Alici (Dove si riossigenano i legami), Damiano Palano ( La «fine del potere» e la fiducia da ricostruire), Severino Dianich (Autorità, libertà e carismi), Simona Segoloni (La comunità: luogo dell’esperienza credente), Enrico Brancozzi (Comunità e ministeri: un legame vitale), e il forum Alle radici del vincolo sociale con Laura Bolella, Paolo Corsini, Monica Amadini).