• English
  • Italiano
Condividi contenuti

Agostino Ferrari Toniolo, 1917-1992

Versione stampabile
Agostino Ferrari Toniolo, 1917-1992
 
Consistenza
buste 187 (ml 17)
 
Soggetto produttore
Ferrari Toniolo, Agostino
 
Biografia
Nato a Pieve di Soligo (TV) il 2 agosto 1917, cresce a Venezia, dove il padre è direttore della Biblioteca Marciana. Compie gli studi universitari a Venezia e poi consegue il dottorato in Utroque jure (diritto canonico e civile) all’Università Lateranense, con una tesi sul nonno materno che ha come titolo: «Stato e democrazia nel pensiero di Giuseppe Toniolo». Ordinato sacerdote nel 1941, è chiamato all’insegnamento di Diritto canonico al seminario di Venezia e di Introduzione alle scienze sociali e giuridiche all’Ateneo cattolico veneto (poi Studium Pio X).
Dopo essere stato nominato cancelliere nella Curia patriarcale, nel 1953 si trasferisce a Roma, chiamato a ricoprire l’incarico di vice-assistente centrale della Federazione universitaria cattolica italiana. Nel contempo assume anche la segretaria del Comitato permanente per le Settimane sociali dei cattolici d’Italia, succedendo a mons. Pietro Pavan, con il quale instaura un rapporto di intensa amicizia e stretta collaborazione, al servizio prima di Giovanni XXIII e poi di Paolo VI. Ricopre in questo periodo anche la docenza nella Facoltà di Diritto civile dell’Università Lateranense, che lo vede impegnato per anni nello sforzo di allargare i campi di ricerca al Diritto comparato e al Diritto internazionale. Partecipa prima, come membro della Commissione dell'apostolato dei laici, ai lavori preparatori e poi, come perito, alle sessioni del Concilio Vaticano II.
Nel 1967 è nominato vescovo ausiliare di Perugia, dove rimane fino al 1969, quando è designato pro-presidente del Pontificia commissione per le comunicazioni sociali. Dal 1971 al 1992, mons. Ferrari Toniolo è al servizio della curia romana, prima come osservatore permanente della Santa Sede presso la Fao e il Programma alimentare mondiale, quindi nel Consiglio mondiale della alimentazione e infine presso il Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo. Muore ad Albano Laziale il 13 novembre 2004.
 
Storia archivistica
Il fondo, conservato negli uffici della rappresentanza della Santa Sede presso la Fao di piazza San Callisto 16 a Roma, è stato collocato in Istituto su volontà di Ferrari Toniolo, nell’ambito di una collaborazione per la riproduzione degli atti delle Settimane sociali dei cattolici italiani, del cui Comitato permanente egli fu a lungo segretario. L’acquisizione è avvenuta in più versamenti tra il 1991 e il 1992, rispettando l’ordinamento originario delle carte.
 
Modalità di acquisizione
Donazione (1991-1992).
 
Strumenti archivistici
Elenco con descrizione sommaria delle serie.
 
Consultabilità
Il fondo è liberamente consultabile, previa autorizzazione del direttore dell’Istituto, salve le limitazioni previste dalla legislazione per la tutela del diritto alla riservatezza e all’identità personale.